Lo smalto semipermanente è un gel fotoindurente, più leggero del gel per la ricostruzione delle unghie e più resistente di quello classico. Ti permette di avere le unghie in ordine molto più a lungo perché dura di più di uno smalto tradizionale.

Si fissa tenendo le unghie qualche minuto sotto un’apposita lampada a raggi ultravioletti.

Si può applicare su mani e piedi, sia sulle unghie naturali sia su quelle ricostruite.

 Come avviene l’applicazione?

  1. In primo luogo bisognerà pulire l’unghia dalle cuticole;
  2. Poi si procederà con l’opacizzazione dell’unghia con un buffer bianco (una specie di limetta gessata) e con la rimozione della polvere in eccesso;
  3. Ora che l’unghia è pronta bisogna stendere uno strato di base trasparente (base-finish) e mettere le dita nella lampada UV; in generale però, nella lampada UV bastano da 10 a 15 secondi di esposizione per un buon fissaggio dello smalto, che rimarrà così intatto e brillante, senza sfaldarsi.
  4. In seguito sarà steso il colore di smalto da voi scelto e, dopo un’altra passata di lampada, si procederà con il secondo strato di colore. Poi si passerà nuovamente alla lampada UV;
  5. Infine bisogna riprendere la base trasparente e passarla sopra come top coat finale e utilizzare nuovamente la lampada;
  6. L’ultimo tocco sarà di sgrassare l’unghia con un cleanser o con dell’olio per cuticole.

Quanto dura?

 Dura 3 settimane perché ,in generale, dopo questo arco di tempo dall’applicazione le unghie si iniziano ad allungarsi visibilmente e lo smalto comincia a sbeccarsi e a essere troppo lontano dalla base dell’unghia ed è quindi necessario tornare dall’estetista. Detto ciò, lo smalto resta impeccabile per 15 giorni, mantenendo la stessa rifinitura di quando è stato applicato.

 Come si rimuove questo smalto?

 Bisogna limare l’unghia sulla parte superiore per rimuovere lo strato di smalto ma senza esagerare e con la massima attenzione. Il rischio è quello di arrivare al cuore dell’unghia e limarlo. In un secondo momento bisogna usare il cotone imbevuto di solvente. Non strofinatelo ma appoggiatelo sull’unghia lasciandolo agire per almeno 15 minuti per far sciogliere lo smalto. Come ultimo passaggio bisogna rimuovere il tutto e far respirare le unghie.

 

A chi è più indicato lo smalto semipermanente?

  • A chi ha unghie naturali non rosicchiate e non alterate da onicofagia, (disturbo compulsivo che porta a mangiare le proprie unghie in modo ossessivo).
  • A chi non vuol ricorrere a una vera e propria ricostruzione delle unghie, ma desidera avere una manicure perfetta e che duri nel tempo.
  • A chi ha poco tempo da dedicare alla manicure e cerca una soluzione duratura, ma non troppo invasiva.

Consigliamo un accademia specializzata nel mondo beauty.

Visita il nostro sito http://www.bvmitalia.it

UNGHIE GEL BASE
Tendenza Make-up Sposa 2019: “luce” è la parola d’ordine
Menu